LEZIONE: Legumi: ammollo, cottura e utilizzi

In questo modulo parliamo dei legumi, una colonna portante dell'alimentazione vegetale perchè sono un’importante fonte di proteine vegetali, di fibre e carboidrati complessi.

I legumi vanno sempre ammollati, ad eccezione di quelli decorticati e delle lenticchie, che possono essere ammollati, ma non è obbligatorio.

L’ammollo serve, oltre che ad ottenere una buona cottura, anche a ridurre i fitati.

Per ammollare i legumi, prendete una ciotola capiente, versateci all’interno i legumi, coprite con abbondante acqua e una presa di sale.

I legumi sono estremamente versatili, pratici da conservare ed economici, ovviamente li potete comprare già cotti (io ho sempre una sorta di legumi in barattolo per le emergenze), ma di norma preferisco cuocerli in casa perchè è davvero facilissimo e il gusto è decisamente migliore. 

Ultimamente, oltre ai classici piselli, si trovano anche fagioli e ceci surgelati, comodi da tenere in congelatore, da avere sempre pronti quando abbiamo voglia di legumi all’ultimo minuto.


Come cuocere i legumi che prevedono ammollo

Noi utilizziamo la pentola a pressione perchè riduce tantissimo i tempi di cottura ed è molto comoda! La pentola a pressione è assolutamente sicura!

Potete cuocere i legumi anche in una normale pentola, ma i tempi si allungheranno.


Noi aggiungiamo un po’ di sale anche in cottura perchè non è vero che il sale non indurisce la buccia come si legge a volte su internet e così saranno più saporiti.

Spesso il problema della “buccia dura” è dovuto alla qualità e varietà del legume.


1 Step: Sciacqua i legumi dall’acqua di ammollo.

2 Step: Mettili all’interno di una pentola a pressione e copri con abbondante acqua pulita e una presa di sale.

3 Step: Chiudi il coperchio e dal fischio calcola il tempo di cottura del legume che trovi nella scheda.


Come conservare i legumi cotti 

I legumi cotti sono molto comodi da conservare. Possono poi essere usati per tantissime ricette. Noi ne abbiamo sempre un po’ in frigo, così da usarli comodamente tra hummus, zuppe, contorni ecc.

I legumi si possono conservare sia in frigo che in freezer. E’ importante scolarli molto bene dall’acqua di cottura e risciacquare se necessario (tipo cannellini). 

Una volta cotti, lasciali raffreddare e mettili all’interno di un contenitore di vetro ben chiuso, ricorda poi di aggiungere sempre un etichetta con la data e il contenuto.

In frigorifero si conservano per 4 giorni.

In freezer si conservano per 5 mesi.

Come usarli (da freezer): Li potete lasciare scongelare a temperatura ambiente o in frigo oppure potete riscaldarli pochi minuti in microonde o metterli all’interno di un tegame.